Corea del Nord - Stati Uniti, le provocazioni continuano

Ruben Ruiz
Августа 12, 2017

I toni dello scontro tra Usa e Nord Corea si fanno sempre più aspri, nonostante i tentativi del ministro della Difesa statunitense, John Mattis, di "stemperare" il livello del conflitto che oppone, nei fatti e direttamente, Donald Trump al leader nordcoreano.

Qualche ora prima il presidente Usa aveva detto che il monito di scatenare "fuoco e furia" contro la Corea del Nord "forse" non era stato "abbastanza duro".

E oggi Trump torna a rincarare la dose: "Le misure militari sono state allestite completamente e pronte a colpire se la Corea del Nord dovesse agire incautamente" - scrive in un tweet - "Speriamo che Kim Jong-un trovi un'altra strada". E a chi gli chiede della possibilita' di un attacco preventivo da parte degli U.S., il presidente americano risponde: "Vedremmo cosa accadrà.". È una corsa contro il tempo.

Читайте также: Wall Street lower on US-North Korea tensions

La Corea ha prontamente risposto:Trump è "un odioso fanatico della guerra nucleare".

Mentre il Giappone e la Corea del Sud proseguono le operazioni diplomatiche nel tentativo di trovare una soluzione pacifica alla situazione, gli abitanti dell'isola di Guam, dove si trova una base americana finita nel mirino nord-coreano, hanno ricevuto informazioni su come comportarsi in caso di attacco atomico. E ha aggiunto che "la Germania parteciperà molto intensamente alle opzioni che non siano di tipo militare, ma ritengo che l'escalation verbale sia una reazione sbagliata", ha aggiunto Merkel in conferenza stampa.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Other reports by

Discuss This Article